Vai alla panoramica delle FAQ

Domande frequenti

CCosa significa "di cui zuccheri" nella tabella dei valori nutritivi?

Con il termine "di cui zuccheri" nei valori nutritivi, non viene indicato solo lo zucchero cristallizzato aggiunto ma anche tutti i monosaccaridi (zuccheri semplici) e i disaccaridi (costituiti da due monosaccaridi) contenuti in un prodotto: quindi, ad esempio, il saccarosio (zucchero da cucina), il glucosio (zucchero d'uva), il fruttosio o il lattosio. Di conseguenza, se nella tabella dei valori nutritivi si trova il termine "di cui zuccheri", non si intende (solo) lo zucchero cristallizzato bianco, ma l’insieme di tutti i diversi tipi di zuccheri. In italiano e in francese si capisce già dalla forma al plurale, “zuccheri” e “sucres”, che non è inteso solo un tipo di zucchero, ma tutti i tipi di zuccheri, aggiunti o contenuti in modo naturale nel prodotto.

Un esempio:

nella tabella dei valori nutritivi dello yogurt M-Classic al naturale viene indicato un contenuto di zuccheri pari a 5 g per 100 g. Nello yogurt al naturale non è contenuto nessun zucchero in senso tradizionale ma lo yogurt contiene del latte come ingrediente principale, e questo contiene a sua volta lattosio. Dunque, la quantità degli zuccheri dichiarati corrisponde esclusivamente al lattosio contenuto naturalmente nel latte.