Vai alla panoramica delle FAQ

Domande frequenti

La Migros offre molti prodotti esteri. Perché non prende maggiormente in considerazione i produttori svizzeri mantenendo così i posti di lavoro in Svizzera?

In una filiale Migros, circa il 70% dei prodotti alimentari proviene dalla Svizzera; nel settore dei prodotti freschi (carne, latticini ecc.) la quota supera addirittura l’80%. La Migros è il principale acquirente per gli agricoltori svizzeri; nel complesso, un buon 20% dell'intera produzione confluisce nel canale della Migros. Siamo pertanto il partner più importante per l'agricoltura svizzera. A comprovare che crediamo nel futuro del settore ci sono anche i nostri investimenti annuali nelle nostre industrie, pari a circa 200 milioni di franchi. Proprio a tutela degli agricoltori svizzeri rinunciamo costantemente a prodotti importati, che pure risulterebbero meno costosi. Di recente, ad esempio, abbiamo deciso di offrire solo carote svizzere. Ci sono poi i nostri marchi "TerraSuisse" e "Dalla regione. Per la regione.", con i quali vendiamo solo prodotti alimentari svizzeri o regionali.

Le aziende agricole svizzere riescono tuttavia a coprire il fabbisogno nazionale solo per circa il 60%. Necessariamente dobbiamo pertanto ricorrere alle importazioni. Inoltre, i nostri clienti hanno esigenze molto varie in base anche alla loro disponibilità economica o alle considerazioni di tipo etico. Desideriamo pertanto offrire loro un assortimento variegato. Per questo proponiamo anche prodotti esteri.

Con il nostro ampio assortimento facciamo in modo che molte persone comprino spesso e volentieri alla Migros. Grazie ai nostri clienti la nostra impresa prospera e siamo in grado di offrire più di 100'000 posti di lavoro.

La maggior parte dei prodotti che ci forniscono i nostri agricoltori è peraltro lavorata nelle industrie della Migros, di cui 25 hanno sede in Svizzera e solo otto si trovano all'estero. Anche con le industrie Migros contribuiamo a mantenere posti di lavoro in Svizzera.