Domande frequenti

Hai domande relative a un prodotto o ad altri temi?

Filtra le inserzioni per tema:

Ripristina il filtro

37 Risultati della tua selezione:

Migros in generale

Migros monitora con molta attenzione la procedura di pagamento per le clienti e i clienti e la ottimizza costantemente. I terminali di pagamento installati sono di ultima generazione e funzionano molto più velocemente, consentendo così di rendere più celere il processo di pagamento per i clienti. Inoltre, nelle filiali con afflussi di clientela più consistenti, il sistema per il pagamento senza contanti attivato in modo capillare all’interno del punto vendita rappresenta un’ulteriore notevole velocizzazione. Sono ormai più di cento le filiali in cui sono stati introdotti i modelli Checkout ottimizzati.

Per esempio, ai formati del classico Self-Checkout già esistenti si affiancano oppure si aggiungono nuovi moduli attraverso una disposizione più serrata delle casse (come è stato fatto, per esempio, alla Migros della stazione centrale di Zurigo).

Con l’introduzione dei nuovi formati per il Self-Scanning e il Self-Checkout, Migros è riuscita a ottimizzare ulteriormente l’intero processo di pagamento. Ora sono sempre di più le filiali in cui Migros sta inserendo queste soluzioni.

Per diversi motivi, le casse separate per chi paga in contanti non comportano vantaggi né per i clienti né per la Migros. Spesso, le clienti e i clienti si accorgono solo poco prima del loro turno che si sono messi in fila nella cassa sbagliata. La Migros offre ai suoi clienti la possibilità di utilizzare lo strumento di pagamento preferito in ogni cassa.

La Migros offre un servizio di consegna a domicilio per LeShop.ch, Micasa, melectronics, SportXX e Do it + Garden. LeShop.ch effettua consegne in tutta la Svizzera e nel Liechtenstein. Lo stesso vale anche per Micasa, melectronics, SportXX e Do it + Garden.

Sul sito www.LeShop.ch troverà un’offerta davvero enorme che saprà soddisfare tutte le sue esigenze. Il suo acquisto le sarà recapitato a casa tramite invio espresso con una commissione di servizio a partire da 7.90 franchi svizzeri oppure può ritirarlo a una delle nostre ubicazioni PickMup.

Gli articoli dei mercati specializzati possono essere ordinati in Internet sui siti www.micasa.ch, www.melectronics.ch, www.sportxx.ch e www.doitgarden.ch. Per l’ordinazione dei pezzi di ricambio è disponibile il sito www.migros-service.migros.ch. Questi shop online, però, effettuano consegne soltanto in Svizzera e in Liechtenstein.

Oltre a LeShop.ch e ai mercati specializzati menzionati vi sono anche molti altri negozi online che fanno parte del Gruppo Migros. Via Internet si possono infatti acquistare libri e CD, prenotare vacanze, comprare abbonamenti fitness e molto altro ancora.

Il nome dell’azienda è un’invenzione del fondatore della Migros Gottlieb Duttweiler ed è composto dagli elementi «demi» e «en gros». Nel 1925, anno della sua fondazione, la Migros si distingueva per una forma di distribuzione innovativa, che a livello organizzativo si collocava a metà tra il commercio all’ingrosso e quello al dettaglio.

Quale simbolo dell’azienda Gottlieb Duttweiler scelse il ponte che collega direttamente il produttore al consumatore. Grazie agli acquisti all’ingrosso nel luogo di produzione e a una propria organizzazione del commercio al dettaglio basata su negozi propri, è stato possibile fare a meno dei mediatori. Ciò ha permesso di fissare prezzi notevolmente inferiori in quanto veniva a mancare la figura dell’intermediario.

Elsa Gasser, consulente di fiducia di Gottlieb Duttweiler, indica un’altra possibile ragione: il nome «Migros» potrebbe derivare anche dal verbo «migrare», perché all’inizio la Migros aveva solo «negozi viaggianti» (Ford-T).

Costruire un ponte:

«ponte» e «Migros» hanno quindi lo stesso significato. Inoltre, la prima forma di vendita con il furgone era ancora più razionale rispetto all’allestimento di negozi. La Migros riusciva così a reagire con la massima flessibilità alle esigenze dei clienti.

Maggiori informazioni sulla storia della Migros

L’interesse verso i camion di vendita è diminuito progressivamente nell’epoca dello shopping online. Inoltre, il supermercato online LeShop.ch ha esteso la propria area di fornitura a tutti i comuni finora serviti dai furgoni. LeShop.ch offre un assortimento di 13’500 prodotti, tra cui figurano articoli Migros a prezzi Migros, e rappresenta così un'eccellente alternativa ai camion di vendita del passato.

"Inventore" dei camion di vendita fu naturalmente Gottlieb Duttweiler, fondatore di Migros. L’idea, però, venne importata dagli stabilimenti Ford negli USA. Prese comunque piede molto rapidamente tanto che, a partire dal 1960, i camion di vendita si trasformarono in self-service. Negli anni 1964/65 si ebbe la maggiore presenza di furgoni in assoluto con ben 144 di questi "supermercati viaggianti". In novembre 2007 il servizio è stato interrotto.

I camion di vendita hanno scritto un capitolo importante nella storia di Migros!

La invitiamo a rivolgersi con la sua candidatura scritta al reparto Personale dell'azienda Migros che preferisce (Federazione, Cooperative, Industria o Servizi). Qui può trovare tutte le offerte d'impiego in Migros:"

www.gruppo-migros.jobs

Migros sostiene senza soste progetti di varia natura, sia avvalendosi del Percento culturale sia ricorrendo ad attività di sponsorizzazione. Si tratta però di iniziative ad appannaggio di determinati gruppi della popolazione come possono essere, ad esempio, i progetti sociali per i gruppi marginali. Non sono invece previste forme di sostegno finanziario ai privati.


La Federazione delle cooperative Migros sostiene su base continua progetti di varia natura – con il Percento culturale www.percento-culturale-migros.ch o anche attraverso le sponsorizzazioni www.migros.ch/it/sulla-migros/sponsoring.html. In questo caso si tratta di attività a vantaggio di un determinato gruppo demografico (p. es. progetti sociali per gruppi marginali), ma non di forme di sostegno a singole persone (o piccoli gruppi).

E’ proprio per questo motivo che noi della Federazione delle cooperative Migros non siamo in grado di esaudire il suo desiderio e facciamo appello alla sua comprensione.

Le raccomandiamo comunque di mettersi in contatto con il reparto Sponsorizzazioni della sua cooperativa Migros. In alcuni casi, infatti, sono le cooperative a sostenere diversi progetti.

Genossenschaft Migros Zürich
Kulturelles und Sponsoring
Pfingstweidstr. 101
8005 Zürich
Tel. 044 278 51 11

Genossenschaft Migros Aare
Kulturelles und Sponsoring
Industriestr. 20
3321 Schönbühl
Tel. 031 565 81 11

Genossenschaft Migros Ostschweiz
Kulturelles und Sponsoring
Industriestr. 47
9201 Gossau
Tel. 071 493 21 11

Genossenschaft Migros Basel
Kulturelles und Sponsoring
Postfach 3643
4002 Basel
Tel. 061 515 55 55

Genossenschaft Migros Luzern
Kulturelles und Sponsoring
Industriestr. 2
6036 Dierikon
Tel. 041 455 71 11

Société coopérative Genève
Culture et Sponsoring
Rue Alexandre-Gavard 35
Case postale 1436
1227 Carouge GE
Tél. 022 307 51 11

Société coopérative Neuchâtel/Fribourg
Culture et Sponsoring
Rue Fleur-de-Lys 26
Case postale 177
2074 Marin-Epagnier
Tél. 058 574 81 11

Société coopérative Vaud
Culture et Sponsoring
Chemin du Dévent
Case postale
1024 Ecublens
Tél. 021 694 61 11

Société coopérative Valais
Culture et Sponsoring
Rue des Finettes 45
Case postale 736
1920 Martigny 1
Tél 027 720 44 00

Migros Ticino
Casella postale
6592 S. Antonino
Tel. 091/850 81 11

Migros è sempre disponibile, nei limiti del possibile, a garantire un'informazione completa ai consumatori; gli indirizzi dei fornitori rimangono però informazioni interne che non possiamo divulgare a terzi.

Ci appelliamo alla sua comprensione.

Molto spesso riceviamo richieste da studenti di ogni grado che necessitano di informazioni sul conto di Migros. La nostra azienda, in linea di massima, approva questo atteggiamento attivo, soprattutto se finalizzato alla ricerca di un rapporto con la realtà, ed è pertanto disposta a sostenere gli studenti interessati. Non in tutti i casi, però, possiamo concedere il nostro aiuto.

Per poter evadere la richiesta in modo corretto e puntuale, la preghiamo di rivolgersi direttamente qui.

Le richieste incomplete non potranno purtroppo essere prese in considerazione.

Migros si adopera, nei limiti del possibile, per garantire la massima completezza dell’informazione. Strategie, budget e rapporti con la concorrenza sono però questioni interne che non trovano spazio nella comunicazione esterna.

Pertanto, per acquisire qualche nozione, le consigliamo di leggere il Rapporto annuale Migros e di osservare i movimenti della nostra azienda sul mercato. Inoltre potrà consultare online il Rapporto d’esercizio del Gruppo Migros.

I nostri esperti, a seconda della situazione, sono anche disponibili per interviste. In questo caso, però, è indispensabile che ci venga fornito in anticipo un elenco delle domande.

Secondo quanto sancito dalla Legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo, dal 1° maggio 2010 non è più consentito fumare nelle aziende di gastronomia.

Dal 31 maggio 2006 è vietato fumare in tutte le zone dei ristoranti Migros. Questa decisione è stata presa in seguito al desiderio manifestato da numerosi clienti, ma anche per riguardo nei confronti dei nostri più piccoli ospiti e dei nostri collaboratori. La Gastronomia Migros, peraltro, era stata la prima catena di ristorazione in Svizzera ad allestire già negli anni 70 zone riservate ai non fumatori.

Circa un terzo di tutti gli alimenti prodotti in Svizzera va perso tra il luogo di produzione e quello di consumo oppure viene sprecato.

La sezione svizzera del WWF mostra nel suo studio intitolato «Perdita di alimenti in Svizzera: quantità e possibili opzioni» (2012) che lo spreco di alimenti è suddiviso nel modo seguente: 45% nell’ambito del consumo privato, 13% nell’agricoltura, 30% nell’industria di elaborazione, 5% nella gastronomia, 5% nei grandi distributori e 2% nel commercio.

Per le sue filiali e le sue attività gastronomiche la Migros (ristoranti e take away) ha rilevato le quote di sprechi. Dai dati raccolti è emerso chiaramente che gli sforzi della Migros tesi a non sprecare generi alimentari sortiscono risultati positivi:
il 98,5% degli alimenti offerti dalla Migros nel 2016 sono stati venduti o ceduti come alimenti a prezzi regolari, ridotti o donati a organizzazioni caritatevoli. Organizzazioni di pubblica utilità sono sostenute anche finanziariamente dalla Migros.

Soltanto l'1,5% dei prodotti alimentari proposti dalla Migros non è stato utilizzato come derrate alimentari:
l’1,4% è stato recuperato
- lo 0,3% come alimenti per animali
- l’1,0% come biogas
- lo 0,1% come compost e
lo 0,1% è finito come rifiuti nell’inceneritore.

Tutti gli alimenti che la Migros deve buttare costituiscono per l’impresa una perdita di preziose risorse e causano costi. Per questo la Migros si impegna a mantenere il livello degli sprechi il più basso possibile. Ciò riesce grazie alla giusta formazione dei collaboratori e alla creazione di processi lavorativi idonei. La stretta collaborazione tra commercio al dettaglio/gastronomia, industria, logistica e agricoltura consente una pianificazione ideale delle quantità e degli assortimenti (quantità, momento, conservazione), affinché la quasi totalità degli alimenti sia venduta a prezzo intero e siano evitate le eccedenze.

Le esigenze in fatto di freschezza e qualità sempre in crescita e gli sforzi compiuti per mantenere al minimo lo spreco alimentare costituiscono una vera e propria sfida.

La nostra società dà inoltre molta importanza all’elemento visivo. Ciò è molto evidente soprattutto per la frutta e la verdura in vendita al banco. I clienti scelgono intuitivamente i prodotti migliori, lasciando la merce che non appare ineccepibile.

Per minimizzare lo spreco alimentare anche nei consumatori, la Migros appone una data di vendita sui suoi prodotti offrendo così ai clienti al momento della vendita i prodotti più freschi possibili in modo da poterli conservare ancora per qualche tempo a casa. Inoltre, la Migros vende prodotti in diversi formati, spiega come conservarli correttamente (data di scadenza e conservazio), fornisce utili consigli per il riutilizzo dei resti (cucinare con i resti) e permette l’asporto dei resti alimentari.

La Migros ha creato una nuova tecnologia che permette alla clientela di fare la spesa ancora più comodamente e velocemente. Con il Self-Scanning (pensato per la grande spesa) e il Self-Checkout (pensato invece per i piccoli acquisti) ogni cliente può passare allo scanner i prodotti, imbustarli e pagarli comodamente da solo.

Piu informazioni:

Subito

Se quando hai acquistato l'articolo hai mostrato la tua carta Cumulus, potrai ottenere una copia dello scontrino di cassa sul sito https://www.migros.ch/it/la-mia-migros/cumulus/scontrini nella sezione "La mia Migros".

Questa è la procedura: Per collegarti a "La mia Migros", utilizza il tuo Migros Login. Se non possiedi ancora un Migros Login, clicca sul sito https://www.migros.ch/it/cumulus-login.html sul pulsante "Accedi" e segui poi le istruzioni.

Per il primo login le serve il numero della sua carta Cumulus e la sua password Cumulus – entrambe sono riportate in alto a destra sul suo estratto conto.

In alternativa può richiedere una copia dello scontrino di cassa attraverso l'Infoline Cumulus (modulo di contatto sul sito www.migros.ch/cumulus o telefonicamente al numero 0848 85 0848). In questo caso dovrà indicare il suo numero Cumulus, il suo nome e indirizzo, il prodotto, il luogo e la data dell'acquisto.

Infoline Cumulus
Hardturmstrasse 101
8005 Zurigo

La campagna intende mostrare per cosa sta la Migros e perché è diversa. Una premessa importante è che la Migros è una cooperativa e non appartiene a una singola persona. Ciò influisce sul modo di agire della Migros. Dato che è della gente, la Migros fa di più per tutti. Di più per il bene comune. Di più per il tempo libero, la cultura e la formazione. Di più per la salute della popolazione. Di più per la sostenibilità. Di più per la regione. E naturalmente di più per tutti i clienti, anche se non sono proprietari. Infatti, alla Migros i clienti sono al centro dell’interesse.

La campagna è presentata in modo dettagliato con un filmato esplicativo su migros.ch/proprietari.

La Migros è una cooperativa. I «proprietari» della Migros sono quindi i circa 2,2 milioni di soci delle cooperative che possiedono una quota di partecipazione Migros.

Dato che è della gente, la Migros fa di più per tutti. Di più per il bene comune. Di più per il tempo libero, la cultura e la formazione. Di più per la salute della popolazione. Di più per la sostenibilità. Di più per la regione. E naturalmente di più per tutti i clienti, anche se non sono proprietari. Infatti, alla Migros i clienti sono al centro dell’attenzione. Esempi concreti:
• Percento culturale: molteplici progetti e offerte negli ambiti del tempo libero, della cultura e della formazione
• Generazione M: progetti concreti per la sostenibilità
• iMpuls: vasta gamma di offerte nel settore della salute, per es. Scuole Club Migros, SportXX, ecc.
• Nostrani del Ticino / Aus der Region: prodotti con marchio apposito di cui beneficiano i produttori regionali
• Migipedia.ch: i clienti possono esprimere la loro opinione e partecipare alle decisioni
• E molto altro ancora su migros.ch/proprietari

La Migros si adopera con le più diverse idee, azioni e programmi per migliorare il più possibile la vita di tutti i clienti. Naturalmente tutti i clienti possono avere nel cuore la Migros. Chi però desidera essere socio di fatto e quindi proprietario della Migros, lo può diventare in qualsiasi momento compilando il modulo al Servizio clienti o su migros.ch/proprietari.

Ricorreremo ai seguenti mezzi di comunicazione:
- televisione
- cartelloni
- inserzioni su stampa Migros e stampa di terzi
- sito web migros.ch/proprietari
- online (banner, streaming)
- app Migros
- social media
- mailing Cumulus

Di solito non forniamo informazioni sui costi. In quanto cooperativa, sottostiamo a un vincolo nei confronti dei nostri soci che ci obbliga a impiegare il nostro denaro in modo efficiente ed efficace. Come sempre abbiamo fatto in modo che le spese non fossero sproporzionate.

La Migros non appartiene a singole persone, bensì a oltre 2 milioni di soci. Lei è quindi uno di tanti proprietari della Migros. Tutti i nostri proprietari e clienti possono partecipare insieme alle decisioni su molti temi. Si può partecipa alle decisioni tramite:
• Migipedia: nella community online i clienti provano, valutano e sviluppano nuovi prodotti Migros;
• A vs. B: i clienti decidono quali prodotti rimarranno sugli scaffali e quali no;
migros.ch/proprietari: qui i clienti decidono in merito a importanti temi futuri della Migros.

1. Contattando il Servizio clienti nella filiale
2. Contattando la M-Infoline (0800 84 0848) telefonicamente
3. Informandosi online su migros.ch/servizio-clienti

L’obiettivo della Migros è quello di offrire sempre ai clienti il miglior rapporto qualità-prezzo. Poiché non è un’impresa che mira a massimizzare i profitti, la Migros non paga un bonus ai suoi manager e non deve soddisfare gli azionisti. Allo stesso tempo, la Migros si impegna sempre a tenere sotto controllo i costi. Quando la Migros riesce a ottenere condizioni migliori, trasferisce subito il vantaggio conseguito ai suoi clienti sotto forma di prezzi più bassi.

Le persone mostrate negli spot pubblicitari sono tutte degli attori. Con oltre 2 milioni di soci, potrebbe benissimo essere che questi attori siano anche dei proprietari; tuttavia, nella scelta hanno avuto un ruolo preponderante le loro doti di recitazione.

Tutti i nostri modelli raffigurati nelle inserzioni e sui cartelloni sono veri proprietari della Migros da tutta la Svizzera. Per la loro partecipazione hanno ricevuto un compenso.

Le persone nelle inserzioni e nei cartelloni sono tutte veri proprietari della Migros. I soci delle nostre cooperative rispecchiano la varietà della popolazione residente in Svizzera. Le lingue sono quelle delle persone raffigurate, perché, come si sa, in Svizzera si parlano molte più lingue delle sole quattro lingue nazionali. La Migros è appunto della gente e lo si vede anche dai nostri cartelloni e dalle nostre inserzioni.

Siamo lieti di offrirti ulteriore aiuto

Ti serve ancora qualcosa?